CALL

2nd International Forum on Architecture and Urbanism

TERRITORI FRAGILI / FRAGILE TERRITORIES

Paesaggi_Città/Landscapes_Cities_Architecture

PESCARA 8-9-10 NOVEMBER - PESCARA, Italy

Dopo la prima edizione dell'International Forum of Architecture and Urbanism tenutosi a Tirana nel Dicembre 2017, l'Università degli Studi G. d'Annunzio Chieti-Pescara - Dipartimento di Architettura (DdA)

Polytechnic University of Tirana - Faculty of Architecture and Urbanism (FAU) intendono proseguire con l'iniziativa ed organizzare la seconda edizione:

IFAU 2018 - International Forum on Architecture and Urbanism a Pescara, Italia nei giorni 8 - 10 Novembre 2018, dal titolo

"Territori Fragili"

IFAU 2018 - 2nd International Forum on Architecture and Urbanism ha lo scopo di portare a confronto docenti, ricercatori e studiosi per condividere e scambiarsi le proprie esperienze e risultati di ricerca su tutti gli aspetti legati a Paesaggi_Città_Architetture all'interno di TERRITORI FRAGILI. Ha anche lo scopo di offrire un foro interdisciplinare per ricercatori, professionisti e docenti per presentare e discutere le innovazioni ed i trends più recenti, problemi e sfide affrontate e le soluzioni adottate per i Territori Fragili nelle Città in Transizione.

Il Forum concentrerà la propria attenzione su paesaggi, città ed architetture localizzati all'interno di contesti e territori che rivelano una loro fragilità. La seconda edizione ampia i propri orizzonti tramite una serie di sguardi incrociati attraverso l'Euro Regione Adriatica-Ionica, da poco istituzionalizzata ed estesa oggi anche alla regione Balcanica.

La fragilità di contesti e territori è infatti di molteplice natura. Esiste una fragilità dei territori dovuta a fenomeni naturali (terremoti, frane, alluvioni, incendi, siccità, ecc.) che creano situazioni di rischio sismico, idrogeologico ed ambientale che caratterizzano gran parte dell'Italia centrale e della regione Adriatica e dei Balcani. Esiste una fragilità economica e sociale soprattutto nei territori interni dove si riscontrano condizioni di vita e di lavoro precarie dovute allo spopolamento, all'emigrazione ed alla generalizzata crisi economica. Esiste una fragilità politica e sociale in quei territori che non hanno ancora raggiunto una stabilità e che sono stati interessati, anche recentemente, da fenomeni bellici e terroristici. Esiste una fragilità di quei territori attraversati da grandi flussi di migranti che si spostano da luoghi di conflitto verso luoghi dove ricercano una vita ordinaria e pacifica. Esiste una fragilità religiosa, linguistica ed etnica a seguito di tensioni ataviche e storiche laddove non si è ancora creata armonia e condivisione tra persone simili ma provenienti da credi, idiomi ed origini diverse. Esiste una fragilità del territorio agricolo che spesso non è più in grado di essere competitivo rispetto a produzioni industrializzate e non riesce a mantenere l'antico equilibrio tra paesaggio e produzione. Esiste una fragilità ambientale a seguito dell'inquinamento, della dispersione di rifiuti, di emissioni dannose che compromettono in maniera irreversibile il nostro habitat, sia naturale che antropizzato. Esiste una fragilità culturale nei luoghi dove la modernizzazione e globalizzazione non sono riuscite a svilupparsi in armonia con il le tradizioni e le storie locali. Ma soprattutto tutte le nostre città sono interessate da fenomeni di abbandono e dismissione di aree centrali, periferiche e periurbane che creano una fragilità che diventa sempre più evidente e determina uno stravolgimento del senso dei luoghi e delle città. A questa si accompagna una dismissione di edifici, fabbriche, officine, magazzini e costruzioni di vario genere, che hanno perso la loro primaria funzione e sono abbandonati o in attesa di una nuova vita.

Tutte queste fragilità - ed altre - sono l'oggetto di questo Forum.

Il Forum è indirizzato ad un confronto disciplinare e scientifico all'interno dell'Euroregione Adriatica-Ionica estesa a tutta la regione Balcanica (ed oltre), regione che sta diventando un territorio chiave per l'Europa e per una nuova serie di relazioni tra est ed ovest, tra il nord ed il sud, appunto tra l'Europa ed i Balcani. Dobbiamo pensare ad una nuova politica culturale diagonale, come diagonale/trasversale è l'asse dell'Adriatico che dal cuore dell'Europa centrale si estende fino a territori orientali. Questa trasversalità geografica deve diventare una trasversalità culturale e politica capace di creare connessioni ed integrare esperienze e saperi, che si sono sviluppati in entrambi i lati del bacino adriatico e, più in generale in quei territori che vedono l'Adriatico, lo Ionio ed il Danubio come propri confini immaginari ed in Venezia ed Istanbul i due luoghi fondativi della loro cultura.

Con il contributo di colleghi e studiosi di diverse Università l'intenzione è quella di affrontare la storia ed evoluzione degli spazi pubblici, studiare processi di pianificazione territoriale in territori e città in transizione, di definire strategie di trasformazione e rigenerazione urbana, di affrontare problemi legati alla sostenibilità ambientale ed architettonica, il tutto all'interno di un'aggiornata e contemporanea visione geourbanisticadell'intera regione. L'obiettivo è quello di vedere nella cultura e nella forza delle idee gli strumenti principali per creare ponti della conoscenza e ritrovare all'interno di un nuovo rapporto tra geografia, urbanistica ed architettura la chiave per interpretare i processi di trasformazione del territorio e delle proprie città.

Il Forum sarà strutturato tramite una CALL FOR PAPERS/CALL FOR POSTERS che verranno sottoposti ad una peer review da parte di un gruppo composto da docenti delle Università promotrici.

Tutti gli autori dei Papers e dei Posters accettati verranno presentati al FORUM e saranno inclusi in un volume in peer-review con ISBN della Collana "Studi e Ricerche di Architettura", Gangemi Editore, International Publishing. I soli autori dei Papers e Posters accettati dovranno pagare entro il 15 Ottobre 2018 una Tassa di Registrazione secondo le modalità indicate a seguito.

Il Forum sarà organizzato secondo 4 SESSIONI TEMATICHE:

  • SPAZI PUBBLICI DI CITTA' ADRIATICHE E IONICHE
  • TRANSIZIONI FRAGILI: CITTA', PIANI E PROGETTI DI RESILIENZA URBANA
  • FENOMENI DI RI-GENERAZIONE URBANA
  • SOSTENIBILITA' PER UN HABITAT NON FRAGILE

DATE E LUOGO

Il ForumIFAU 2018 - International Forum on Architecture and Urbanism- FRAGILE TERRITORIES si terrà a PESCARA presso il Dipartimento di Architettura dell'Università G. d'Annunzio, Viale Pindaro 42, nei giorni 8, 9 e 10 Novembre 2018.

LA CALL PER IFAU 2018 sarà ufficialmente aperta il 10 Giugno 2018.

Il Forum ha un Comitato Scientifico esteso e di altissimo livello per garantire la qualità dell'evento.

Al Forum saranno invitati per le conferenze Key-note speakers di fama internazionale, insieme a docenti e ricercatori che lavorano sul tema della ricerca. Il programma dettagliato del Fourum sarà disponibile a breve.

LINGUA

Inglese e Italiano


CONSEGNE

Il Comitato organizzativo invita gli interessati a spedire Abstracts per Papers o Posters in una delle 5 sessioni tematiche precedentemente indicate e che verranno a breve descritte ulteriormente.

CONSEGNA ABSTRACTS (Papers o Posters)

I partecipanti sono invitati a presentare i propri Abstracts per Papers e Posters entro il 15 luglio 2018

Gli Abstracts dei Papers devono essere composti da solo testo, non superiore a 300 parole, scritti in Italiano o Inglese, usando il template allegato. Oltre all'Abstract, fornire 3 parole-chiave e scegliere una delle sessioni a cui si intende partecipare.


I TEMPLATES sono scaricabili nella sezione DOWNLOAD di questo sito.

Scaricare: IFAU18_paper_abstract template_

Nominare il file nel modo seguente:

IFAU 2018_paper_abstract_nome_cognome.docx

(Nome e cognome sono dell'autore)

Spedire l'Abstract al seguente indirizzo: info@ifau2018.com

oppure 2018.ifau@gmail.com

Gli Abstract dei Posters comprendono lavori di ricerca presentati in forma di testo - massimo 300 parole scritto in Italiano o Inglese - e potranno comprendere disegni, immagini e grafici, seguendo il template allegato. Oltre all'Abstract, fornire 3 parole-chiave e scegliere una delle sessioni a cui si intende partecipare con il Poster.

Scaricare: IFAU18_poster_abstract_template

Nominare il file nel modo seguente:

IFAU 2018_poster_abstract_nome_cognome.docx

(Nome e cognome sono dell'autore)

Spedire l'Abstract al seguente indirizzo: info@ifau2018.com

oppure 2018.ifau@gmail.com 

Gli autori verranno informati dell'accettazione dell'Abstract dei Papers o Posters il 20 luglio 2018.


CONSEGNA FINALE (Papers o Posters)

Gli autori accettati sono invitati a presentare il Papers o Posters finali entro il 17 settembre 2018

Per i Papers Scaricare: IFAU18_Paper_template_

Gli autori devono rispettare ed usare i font stabiliti, con i Papers composto da testo, immagini e grafici che non superino 8 pagine (compresa bibliografia, note, ecc.)

Nominare il file nel modo seguente:

IFAU 2018_paper_nome_cognome.docx

(Nome e cognome sono dell'autore)

I Papers finali verranno validati da due membri del comitato scientifico in peer review.

Spedire i Papers al seguente indirizzo: info@ifau2018.com

oppure  2018.ifau@gmail.com 

Gli autori verranno informati dell'accettazione del Paper finale il 5 ottobre 2018

Per i Posters scaricare: IFAU18_Poster_template_

I Posters, in formato A1 verticale, avranno testi sintetici in Italiano o Inglese e potranno contenere disegni, immagini e diagrammi per permettere ai partecipanti del Forum di capire i contenuti. I Posters verranno esposti in una mostra nei giorni del Forum. I Posters dovranno indicare:

  • Lo scopo principale della ricerca
  • La metodologia
  • Le fasi sperimentali
  • I risultati attesi
  • Appartenenza degli autori a Dipartimenti, Facoltà e titolo del Poster

Spedire i Posters in PDF al seguente indirizzo: info@ifau2018.com

oppure  2018.ifau@gmail.com 

Nominare il file nel modo seguente:

IFAU 2018_poster_nome_cognome.pdf

(Nome e cognome sono dell'autore)

Il Posters finali verranno validati da due membri del Comitato Scientifico.

Gli autori verranno informati dell'accettazione del Poster finale il 5 0ttobre 2018



After the first edition of the IFAU 2017 - International Forum on Architecture and Urbanism organised in December 2017 Tirana, the Università degli Studi G. d'Annunzio Chieti-Pescara - Dipartimento di Architettura (DdA) and the Polytechnic University of Tirana - Faculty of Architecture and Urbanism (FAU) are organising the second edition:

IFAU 2018 - International Forum on Architecture and Urbanism inPescara, Italy on November 8 - 10, 2018, with the theme

"Fragile Territories".

IFAU 2018 - 2nd International Forum on Architecture and Urbanism aims to bring together leading academic scientists, researchers, and scholars to exchange and share their experiences and research results about all aspects related to Landscapes, Cities and Architecture within FRAGILE TERRITORIES. It also provides the premier interdisciplinary forum for researchers, practitioners, and educators to present and discuss the most recent innovations, trends, and concerns, practical challenges encountered and the solutions adopted for the Fragile Territoriesin Cities in Transition.

The Forum will concentrate on landscapes, cities and architecture located in contexts and territories that reveal their own fragility. The second edition is expanding the horizon by introducing a series of overlapping visions spanning the recently institutionalised Adriatic-Ionic Euroregion, now extended to the Balkan Region.

The nature of this fragility derives from multiple natures. There is a fragility of territories caused by natural phenomena (earthquakes, landslides, flooding, fires, drought, etc.) that lead to situations of seismic, hydrogeological and environmental risk characteristic of much of the Adriatic and Balkan regions. There is economic and social fragility, above all in inland territories, where living and working conditions remain precarious primarily due to depopulation, emigration and a widespread economic crisis. There is political and social fragility in territories that remain unstable and continue to suffer, even recently, from acts of war and terrorism. There is fragility in territories crossed by vast flows of migrants fleeing areas of conflict in search of an ordinary and peaceful life. There is religious, linguistic and ethnic fragility caused by atavistic and historic tensions in areas that have yet to establish a harmonious and shared existence between similar peoples of different faiths, languages and origins. There is a fragility of agricultural lands, many no longer able to compete with industrialised production and unable to maintain historic equilibriums between the landscape and what it produces. There is environmental fragility caused by pollution, growing amounts of waste and toxic emissions that irreversibly compromise natural and manmade habitats. There is cultural fragility in places where modernisation and globalisation have not developed in harmony with local traditions and histories. Above all else, all of our cities suffer from the abandonment of central, peripheral and suburban areas thatcreates anincreasingly more evident urban fragility thatundermines the very meaning of places and cities. All of this is accompanied by the decommissioning of buildings, factories, manufacturing plants, warehouses and constructions of the most varied nature, which have lost their primary function and are left abandoned and waiting for a new life.

These fragilities - and others - are the object of this Forum.

The Forum will focus primarily on a comparison of disciplinary actions and research in the Adriatic-Ionian Euroregion (and beyond). The study will be extended to the entirety of the Balkan region, fast becoming a key territory for Europe and for relations between East and Westand between North and South; more precisely between Europe and the Balkans. We must now think about a new cultural policy similar to the diagonal/transversal axis of the Adriatic that runs from the heart of Central Europe down into the East. This geographical transversality must become a cultural and political transversality capable of creating connections and integrating the experiences and knowledge developed on both shores of the Adriatic and, more in general, in territories where the Adriatic, the Ionian and the Danube serve as imaginary borders, and Venice and Istanbul the root poles of their culture.

Through contributions from colleagues and scholars at different Universities, the intention is to explore the history and evolution of public spaces, to study processes of spatial planning in territories and cities in transition, to define strategies for urban transformation and to confront issues raised by environmental and architectural sustainability, all framed by an up-to-date and contemporary geourbanisticvision of the entire region. Culture and the strength of ideas are viewed as the principal tools for building bridges between knowledge and for rediscovering, in a new relationship between geography, urban planning and architecture, the key to interpreting the processes transforming territories and cities.

The Forum will be structured as a CALL FOR PAPERS/CALL FOR POSTERS subject to peer review by a team of professors from the promoting Universities.

All accepted Papers and Posters will be presented during the FORUM and included in a peer-reviewed volume complete with an ISBN code in the "Architectural Studies and Research" series published by Gangemi Editori . Only the authors of the accepted Papers and Posters will pay a Registration Fee by October 15th 2018 following the indications stated below.

The Forum will be organised in 4 THEMATIC SESSIONS:

  • PUBLIC SPACES IN ADRIATIC AND IONIAN CITIES
  • FRAGILE TRANSITIONS: CITIES, PLANS AND PROJECTS OF URBAN RESILIENCE
  • PHENOMENA OF URBAN RE-GENERATION
  • SUSTAINABILITY FOR A NON-FRAGILE HABITAT


DATES AND PLACE

TheIFAU 2018 - International Forum on Architecture and Urbanism- FRAGILE TERRITORIES will take place in PESCARA (Italy) at the Department of Architecture - Università G. d'Annunzio, Viale Pindaro 42, Pescara on November 8 th - 10 th, 2018.

The CALL for IFAU 2018 will be officially announced by June 10th, 2018.

The Forum has a wide Board of Scientific Advisors of very high level to guarantee the quality of the event. Internationally known Key-note speakers will be invited to the Forum for the lectures, together with academics and scholars who work within the field of research. The Detailed program of lectures and events will be published soon.

LANGUAGES

English and Italian


SUBMISSIONS

The organizing committee invites authors to submit abstracts for Paper or Poster presentations on any of the five topics previously indicated and that will be soon further described.

ABSTRACT SUBMISSION (Papers and Posters)

Authors are invited to submit Abstracts for Papers and Posters by July 15th, 2018.

Abstracts of Papers should be text only, up to 300 words long, written in Italian or English, using the template. Aside from the abstract, please provide at least 3 keywords and choose the session of the conference that fits the subject of your paper.

TEMPLATES are available in the DOWNLOAD section of this website.

Download: IFAU18_paper_abstract template_

Name the file as follows:

IFAU 2018_paper_abstract_name_surname.docx

(name and surname are of the first author)

Please send your abstract to the following e-mail address: info@ifau2018.com

or  2018.ifau@gmail.com

Abstracts of Posters should include research work presented as a text - maximum 300 words written in Italian or English - and should include drawings, images and diagrams, following the attached template. Aside from the abstract, please provide at least 3 keywords and choose the main topic of the conference that fits the subject of your research poster.

Download: IFAU18_poster_abstract_template

Name the file as follows:

IFAU 2018 _poster_abstract_name_surname.docx

(Name and surname are of the first author)

Please send your abstract to the following address: info@ifau2018.com

or 2018.ifau@gmail.com 

Authors will be informed about the acceptance of the Abstracts for Papers or Posters on July 20 th, 2018.

FINAL SUBMISSION (Papers and Posters)

Accepted authors are invited to submit the Final Papers or Poaters by September 17 th, 2018.

For Papers Download: IFAU18_paper_template_

Authors are asked to respect and use established font and styles, with a full Paper that will include text, images and diagrams and not exceed 8 pages (including bibliography and notes, etc.).

Name the file as follows:

IFAU 2018 _ paper_name_surname.docx

(name and surname are of the first author)

The final Papers will be reviewed by two members of the Scientific Committee in peer review.

Send your full paper to the following address: info@ifau2018.com

or 2018.ifau@gmail.com 

Authors will be informed about the acceptance of the full papers on October 5th, 2018

For Posters Download: IFAU18_poster_template_

Posters involves visually presented research studies- size A1 vertical - will include a synthetic text written in Italian or English and could include drawings, images and diagrams to help readers and forum attendees to understand its content. The posters will be exhibited during the Forum. Posters must indicate:

  • the main research goals
  • the methodology
  • the outcomes and ­the achievements and considerations.
  • author/s, affiliations to Faculty or Departments and title of the Poster


Send the Poster in PDF format to the following address: info@ifau2018.com

or  2018.ifau@gmail.com 

Name the file as follows:

IFAU 2018 _poster _name_surname.pdf

(name and surname are of the first author)

Posters will be validated by two members of the Scientific Committee.

Authors will be informed about the acceptance of the Poster on October 5th, 2018